Il nuovo parco divertimenti che nel 2018 aprirà nel centro di Parigi

Il parco divertimenti più antico della Francia, il Jardin d’Acclimatation, dal 2018 avrà un nuovo look con 17 nuove attrazione e un “nuovo arredamento”. Il gruppo LVMH vuole rendere questo grande giardino parigino il secondo parco divertimenti più visitato in Francia dopo Disneyland Paris. Il progetto prevede un costo di 60 milioni di euro e renderà ancora piu graziosa una delle attrazioni piu visitate del centro di Parigi.


Il gigante del lusso LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton ha deciso di allontanarsi dal suo campo preferito e dedicarsi a ricreare una nuova generazione di giardini. I lavori dureranno 8 mesi e dovrebbero essere completati entro maggio 2018. Scopo del progetto è portare il Jardin d’Acclimatation tra i primi 3 parchi divertimento di Francia.

Per adesso i principali parchi divertimento francesi sono: il grande resort Disneyland Paris che comprende Disneyland Park e Walt Disney Studios Park, Parc Astérix, Futuroscope e Puy du Fou. I parchi della Disney e quello dedicato alla saga di Asterix sono facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici dal centro di Parigi. Ma questo nuovo parco posizionandosi al centro della capitale francese e a poca distanza dal simbolo della citta, la Tour Eiffel, sarà una new entry molto competitiva.

Il tema generale si ispirerà al 19° secolo mescolando paesaggi ed attrazioni tra fantasia e fantascienza. Inoltre il progetto prevende anche di riportare alla luce il Museo nazionale delle arti e delle tradizioni popolari. Insomma tutto il progetto sembra molto interessante non resta che aspettare il risultato tra 8 mesi. Nel frattempo, il resto del parco resterà aperto per tutta la durata delle opere, se capitate non perdetevi l’occasione di fare un piccolo giro prima di questo grande cambiamento.

Il nuovo parco divertimenti che nel 2018 aprirà nel centro di Parigi

Il nuovo parco divertimenti che nel 2018 aprirà nel centro di Parigi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *